Circolare 46

Divieto di fumo e nomina funzionari preposti alla vigilanza sul divieto di fumo – a.s. 2018/19

Divieto di fumo

Rif. Circ. 46 – Divieto di fumo e nomina funzionari preposti alla vigilanza sul divieto di fumo – a.s. 2018/19

 

Si ricorda che, ai sensi della L 16 gennaio 2003 n. 3, art. 51 «Tutela della salute dei non fumatori», del D.P.C.M. 23 dicembre 2003 «Attuazione dell’art. 51, comma 2 della legge 16 gennaio 2003, n. 3, come modificato dall’art. 7 della legge 21 ottobre 2003, n. 306, in materia di «tutela della salute dei non fumatori», nonché della Circolare del Ministero della Salute del 17 dicembre 2004 «Indicazioni interpretative e attuative dei divieti conseguenti all’entrata in vigore dell’art. 51 della legge 16 gennaio 2003, n. 3, sulla tutela della salute dei non fumatori,

in tutte le aree scolastiche vige il

DIVIETO assoluto di FUMO

per tutti: docenti, ata, studenti, personale esterno, genitori e chiunque acceda.

Rilevato inoltre che la suindicata Circolare del Ministero della Salute del 17 dicembre 2004 prevede l’individuazione, da parte dei dirigenti preposti alle strutture Amministrative e di servizio, di funzionari incaricati di procedere, in ciascuna di esse, alla contestazione di eventuali infrazioni, di verbalizzarle e di riferirne all’Autorità competente; visto il Decreto legge 12 settembre 2013, n. 104 «Misure urgenti in materia di istruzione, Università e ricerca»; ritenuto di dover provvedere all’individuazione dei suddetti funzionari, il Dirigente scolastico

NOMINA

i docenti in elenco, dipendenti di questo Istituto Comprensivo, quali funzionari preposti alla vigilanza e all’accertamento delle infrazioni al “divieto di fumo” previste dalla citata normativa, ognuno nel proprio plesso di servizio:

  • Via Ardeatina “Giovanni Falcone”: Lauri Anna Rita, Quatrini Daniela
  • Viale Severiano “Don Puglisi”:  Savino Concetta
  • Via Tirreno Villa Claudia “Paolo Borsellino”: David Mara
  • Miglioramento “Carlo Dalla Chiesa”: Francati Maria Grazia

E’ compito dei funzionari preposti:

a) vigilare sulla corretta apposizione dei cartelli informativi, da collocare in posizione ben visibile in tutti i luoghi ove vige il divieto;

b) vigilare sull’osservanza dell’applicazione del divieto, accertare le infrazioni e procedere alla contestazione, mediante apposito verbale.

I soggetti incaricati di far rispettare l’osservanza del divieto, che non ottemperino ai loro doveri, sono soggetti al pagamento di una somma da euro 220 a euro 2.200. Si allega alla presente il verbale di accertamento infrazione.

 

Circolari, notizie, eventi correlati